Passaggio delle Consegne alla Fidapa Sezione di Soveria Mannelli per il biennio 2015-2017

Articolo pubblicato su ilReventino.it

filettoSeparatoreLungo


cerimoniaConsegne2015-2017

Esce la prof.ssa Mirella Perrone Chiodo e per il biennio 2015-17 subentra la prof.ssa Teresa Pullano. Numerosa la partecipazione alla cerimonia, nella quale per il pregevole lavoro svolto dalla Fidapa, il sindaco di Soveria Mannelli, Giuseppe Pascuzzi e Anna Maria Cardamone, questa in duplice veste, sindaco di Decollatura e socia, hanno esternato sentimenti di riconoscimento e apprezzamento per il lavoro svolto. Giudizio condiviso anche dal Lions club con la presidente Assunta Scavo e i rappresentanti delle associazioni del territorio: Avis, Fiore di lino, Pro Loco e Vespri. Presente anche Vincenzina Nappi e Giuseppina Porchia, rispettivamente presidente e vice presidente Fidapa Distretto Sud Ovest.

L’omaggio floreale, una composizione di fiori blu e giallo, i colori della Fidapa e la consegna della spilla per mano della presidente uscente Perrone e la neo presidente Teresa Pullano ha suggellato lo scambio ufficiale di testimone, alla guida della Sezione di Soveria Mannelli. La presidente uscente Perrone, ha ringraziato il direttivo per l’efficienza e la costante collaborazione, nonché le socie e le ex presidentesse, poi ha ricordato in sintesi gli eventi promossi in questi due anni che hanno coinvolto anche le istituzioni e le associazioni del territorio.

“L’obiettivo – ha sottolineato la past presidente – è stato quello di promuovere la leadership professionale delle donne impegnate nella società e a tal proposito negli ultimi due anni il premio Fidapa è stato assegnato a Elisabetta Tripodi, sindaco di Rosarno e alle donne del Centro Lanzino di Cosenza. Infine l’appartenenza, il lavoro di squadra, l’amicizia e la condivisione hanno favorito all’interno della Sezione un clima di solidarietà, rispetto reciproco e obiettivi comuni”.

La neo presidente Pullano ha auspicato che continui il clima di collaborazione e amicizia e forte del motto “La libertà del seme consiste nell’adempimento del suo destino quello di diventare un albero” ed ha sottolineato la necessità di “stare unite, fidarsi una dell’altra” e invitato tutte a mettersi in gioco per ottenere grandi risultati. Nel suo programma oltre a riproporre alcune manifestazioni ormai istituzionalizzate, spicca l’evento “Le donne della resistenza”, convegno “Cibo e vita”, incontri “I talenti delle donne”, visite guidate sul territorio e a Roma.

Infine la presidente Pullano, con eleganza e senso di appartenenza ha sottolineato alcuni articoli dello statuto come “valorizzare le competenze delle donne, incoraggiandole ad impegnarsi nella società in modo sempre più partecipativo e consapevole”.

La squadra che affiancherà la neo presidentessa nel biennio 2015-17 è composta da:

  • Teresa Pullano, Presidente
  • Maria Luisa Mascaro, Vice presidente;
  • Sarina Pingitore, Segretaria;
  • Antonia Cimino, Tesoriera;
  • Mirella Perrone Chiodo, Past Presidente;

Consigliera:

  • Mimma Caloiero;
  • Teresa Canino;
  • Rosa Rita Palma;

Revisore dei conti

  • Anna Maria Caligiuri;
  • Maria Carmela Pascuzzi;
  • Maria Luisa Solima;

In chiusura, la presidente Nappi, ha sottolineato quanto è fondamentale la cerimonia del passaggio delle consegne, occasione di chiarezza e armonia fra le socie. Poi ha avuto parole di elogio per il bilancio delle attività svolte e sottolineato l’importante presenza dei sindaci di cui una anche “fidapina” e chiesto di sostenere con forza e coraggio le donne che si cimentano nella politica. Infine non è mancato lo spinta per richiede l’applicazione del “codice rosa” e invitato a creare azione di contatto fra comitati sociali per rafforzare il ruolo della donna nella società civile.

Pasquale Taverna